Istituto Comprensivo Statale "Padre Pino Puglisi" Palermo
Le parole e i fatti «E' importante parlare di mafia, soprattutto nelle scuole, per combattere contro la mentalità mafiosa, che è poi qualunque ideologia disposta a svendere la dignità dell'uomo per i soldi. Non ci si fermi però ai cortei, alle denunce, alle proteste. Tutte queste iniziative hanno valore, ma, se ci si ferma a questo livello, sono soltanto parole. E le parole devono essere confermate dai fatti».
Beato Giuseppe Puglisi
Istituto Comprensivo Padre Pino Puglisi
Home H | Accessibilità sito web W | Padre Pino Puglisi Q |

Progetto Io sono pulito 2017

Seconda edizione

data articolo 06/06/2017 autore Anna Tarallo   Indietro
foto articolo
Foto: L'I.C.S. Principessa Elena di Napoli sede della premiazione photogallery
Il progetto, curato per la nostra scuola dalla prof.ssa Anna Tarallo e realizzato grazie al patrocinio del Rotary Club del Distretto 2110 Sicilia-Malta e alla collaborazione di Olomedia, ha avuto come target gli adolescenti delle classi seconde della Scuola Secondaria di I grado.

Il loro coinvolgimento è avvenuto attraverso l'utilizzo di sistemi di comunicazione al passo con i tempi, come "Sito Web" e "App" per smartphone.

L'applicazione, che offriva una serie di test, con vari livelli di difficoltà, aveva l'obiettivo di generare un positivo effetto emulativo e competitivo tra i ragazzi, grazie anche al sistema di attribuzione dei punteggi tipico dei videogame, con l'effetto finale di avvicinarli, educandoli, ad importanti tematiche di educazione alla salute e civica.

Il 10 aprile 2017, nell'Aula Magna del nostro Istituto, il dottore Daniele Mondello di Olomedia ha presentato il progetto alle classi in questione, e, successivamente, in data 6 giugno 2017, gli alunni risultati vincitori, accompagnati dal prof.re Paolo Monella, si sono recati presso l'I.C.S. "Principessa Elena di Napoli" per la premiazione.

Guarda le foto nella photogallery.

Io sono pulitoIo sono pulito  Progetti Progetti  App App

Visite: 66

Inserisci commentoINSERISCI UN COMMENTO