Istituto Comprensivo Statale "Padre Pino Puglisi" Palermo
Le parole e i fatti «E' importante parlare di mafia, soprattutto nelle scuole, per combattere contro la mentalità mafiosa, che è poi qualunque ideologia disposta a svendere la dignità dell'uomo per i soldi. Non ci si fermi però ai cortei, alle denunce, alle proteste. Tutte queste iniziative hanno valore, ma, se ci si ferma a questo livello, sono soltanto parole. E le parole devono essere confermate dai fatti».
Beato Giuseppe Puglisi
Istituto Comprensivo Padre Pino Puglisi
Home H | Accessibilità sito web W | Padre Pino Puglisi Q |

Itinerario arabo-normanno 1F, 2017

Viaggio tra i tesori del centro storico di Palermo

data articolo 11/05/2017 autore Gabriella Notarbartolo   Indietro
foto articolo
Foto: Itinerario arabo-normanno photogallery
Giovedì 11 maggio la classe 1^F, accompagnata dai docenti Cosenza, Di Maggio e Notarbartolo, ha visitato alcuni monumenti del Percorso arabo Normanno, riconosciuto Patrimonio dell’UNESCO.

La prima tappa è stata la Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio, detta della Martorana. Edificata nel 1143, è interessante per i mosaici bizantini che ricoprono parte dell’interno.

Dopo gli alunni si sono recati alla Cattedrale di Palermo, che è «considerata il “libro di storia di Palermo”, poiché tutte le dominazioni che si sono succedute nel corso dei secoli hanno lasciato traccia del loro passaggio». È stata costruita nel 1184 e all’interno si trovano non solo le tombe dei Re Normanni, fra cui l’Imperatore Federico II di Svevia, ma anche quella del Beato Giuseppe Puglisi.

Infine, i ragazzi sono andati a San Giovanni degli Eremiti, edificio costruito in epoca normanna sotto il regno di Ruggero II e caratterizzato da cinque cupole che sormontano altrettante strutture cubiche.

La visita didattica è stata l’attività conclusiva di uno studio approfondito del periodo arabo normanno affrontato durante le ore di Storia, visto come un’epoca in cui non solo Palermo era splendida ma era anche città modello di una perfetta integrazione fra popoli con cultura, lingue e religioni diverse. Quel periodo ha lasciato su Palermo profonde impronte che sono ancora riconoscibili nel nostro dialetto e nella cucina siciliana oltre che nei numerosi ed esclusivi monumenti, che hanno portato l’Unesco a riconoscerli come patrimonio dell’umanità.

Guarda le foto nella Photogallery.

Palermo arabo-normannaPalermo arabo-normanna  Visita Visita  Centro storico Centro storico

Visite: 175

Inserisci commentoINSERISCI UN COMMENTO