Istituto Comprensivo Statale "Padre Pino Puglisi" Palermo
Le parole e i fatti «E' importante parlare di mafia, soprattutto nelle scuole, per combattere contro la mentalità mafiosa, che è poi qualunque ideologia disposta a svendere la dignità dell'uomo per i soldi. Non ci si fermi però ai cortei, alle denunce, alle proteste. Tutte queste iniziative hanno valore, ma, se ci si ferma a questo livello, sono soltanto parole. E le parole devono essere confermate dai fatti».
Beato Giuseppe Puglisi
Istituto Comprensivo Padre Pino Puglisi
Home H | Accessibilità sito web W | Padre Pino Puglisi Q |

I ragazzi dell'A.S.D. "Padre Pino Puglisi" che praticano il judo passano a cintura gialla

Promuoviamo il judo - Sport a scuola con la FIJLKAM

data articolo 20/05/2014 autore presidenza   Indietro
foto articolo
Foto: Foto di gruppo degli atleti photogallery
Martedì 20 maggio 2014, presso la palestra del nostro Istituto, i ragazzi dell'A.S.D. "Padre Pino Puglisi", che praticano la "Nobile arte marziale del judo", guidati da Giampiero Gliubizzi, hanno festeggiato il passaggio alla cintura gialla (5 kyu) alla presenza dei genitori e degli amici che hanno applaudito alla buona performance di tutti gli atleti.

Promuoviamo il judo - Sport a scuola con la FIJLKAM. Venerdì 30 maggio 2014

Quattro società di judo e una cinquantina di ragazzi di età compresa tra i 6 ed i 13 anni hanno partecipato al progetto "Promuoviamo il Judo a scuola". La manifestazione che rappresenta l'evento conclusivo dell'attività sportiva 2013/2014 si è svolta presso l'agorà della scuola e ha visto partecipi i ragazzi con disabilità affetti dalla sindrome di Down.
Nel rispetto dell'asserzione giapponese "Ji Ta Kyo Ey - Crescere insieme afli altri" il judo ha mostrato oggi che nella scuola può diventare oltre che pratica sportiva anche momento di inclusione sociale e partecipazione.
Il judo, disciplina olimpica dal 1964, che significa "via della cedevolezza", insegna che il modo migliore per contrastare la forza dell'avversario non è quello di opporsi ma quello di cedere sbilanciandolo per farlo cadere. Questo è stato quello che hanno visto i tanti ragazzi e genitori che hanno seguito con interesse la festa del judo a Brancaccio.

ARTICOLI CORRELATI
30/04/2015 | Gli allievi di judo sostengono gli esami di graduazione
11/01/2015 | Manifestazione regionale MSP Sicilia di Judo
06/04/2014 | Montelepre (PA). Manifestazione regionale MSP Judo Sicilia

documentoArticolo di giornale (229)

sportsport  judo judo  studenti studenti

Visite: 1751